Castel del Monte - Andria

Patrimonio Mondiale dell'Umanità

Castel del Monte sorge su un’altura di 540 metri, circondata di boschi, da cui domina la vasta pianura circostante verso l'Adriatico. Questo maestoso castello, eretto nel 1240, è un segno tangibile della grandezza di Federico II di Svevia, imperatore germanico.

Ha pianta ottagonale scandita da otto torri alte 29 metri, portale a timpano, strette finestre e ampi camini.
Il castello, nel quale l'architettura gotica si fonde attraverso la tradizione romanica della regione con la classicità romana, fu spogliato della varietà dei suoi marmi nel Settecento. Per volere di Federico II, la posizione delle eleganti bifore e trifore dell'edificio fu studiata in funzione del valore simbolico e astrologico delle luci e delle ombre da esse proiettate sulle pareti. Il castello fu edificato su un'altura affinché fosse visibile anche dalle lontane marine dell'Adriatico.

Dalle sue finestre lo sguardo spazia su gran parte delle Murge e del Tavoliere. Noto per la sua forma ottagonale, Castel del Monte è un castello medievale, dalle funzioni polivalenti all’interno dell’organico sistema castellare realizzato da Federico II di Svevia per governare il territorio, e da analizzare nei suoi rapporti con i principali castelli della zona.

Il 29 gennaio 1240 l’imperatore Federico II firma un decreto in cui ordina di predisporre il materiale necessario alla costruzione di un castello situato presso la chiesa (oggi scomparsa) di Sancta Maria de Monte. Castel del Monte fu costruito tra il 1240 e il 1246, e i documenti attestano che l'Imperatore vi pose molta cura ma pare che egli non via abbia mai risieduto, infatti, secondo molti, la funzione abitativa di Castel del Monte è alquanto dubbiosa.

Castel del Monte ha l'unicità della pianta ottagonale al cui centro c'è un cortile ottagonale, si pensa, originariamente occupato da una piscina. Agli angoli del poligono sorgono otto strutture, anch'esse ottagone, che hanno aspetto di torri ma la cui altezza non supera quella del corpo del castello.

Strutturato su due piani, in ognuno di essi Castel del Monte comprende di otto sale trapezoidali tutte di dimensioni simili, ma caratterizzate da una sottile gerarchia a seconda del modo in cui comunicano tra loro o con il cortile interno. Non vi è fossato nè altra opera difensiva: infatti Castel del Monte non fu progettato per difendere un territorio, ma fu voluto dall'Imperatore per celebrare se stesso e il suo potere temporale, che si può denutare in lontananza con il suo aspetto di una corona che sovrasta la valle.

I materiali utilizzati nel costruzione di Castel del Monte comprendono la pietra calcarea locale, bianca o rosata, il marmo, bianco o leggermente venato, e la breccia corallina, che svolgono ruolo importante nella percezione cromatica.

Salvo brevi periodi di feste il Castel del Monte rimase per lo più adibito a carcere. Nel 1495 vi soggiornò Ferdinando d’Aragona, prima di essere incoronato re delle due Sicilie a Barletta. Il nome attuale del castello compare poco più tardi in un decreto dello stesso re, emesso da Altamura.

Castel del Monte fu rifugio per molte nobili famiglie durante la pestilenza del 1656. Fin dal secolo XVIII, rimasto incustodito, fu sistematicamente devastato, spogliato dei marmi e degli arredi, e divenne ricovero per pastori, briganti, profughi politici.

Nel 1876 Castel del Monte venne acquistato dallo Stato italiano e restaurato fino ad arrivare ai recentissimi ultimi interventi degli anni Ottanta, sino a diventare patrimonio mondiale dell’umanità. Castel del Monte è stato oggetto di studio che hanno creato diverse teorie e pensieri, infatti, molti vedono Castel del Monte come un capolavoro di stile, invece altri lo considerano un tempio di elevata spiritualità e mistero. Questo è dovuto anche al fatto che Castel del Monte risente del misticismo portato dalla forte personalità di Federico II.

    Richiedi ulteriori informazioni     
 

Hotel Ristorante Colle del Sole di Villaggio dei Trulli S.r.l.
Via Indipendenza, 63 - 70011 Alberobello, Bari - Italy
Tel +39 080 4321814 - Fax +39 080 4321370
E-mail: booking@hotelcolledelsole.it - Skype: hotel.colledelsole
© 2013 Villaggio dei Trulli S.r.l. - Partita IVA 05688850725